Il procuratore di Palermo Lo Voi: “La corruzione dilaga e usa metodi mafiosi”

56
Il procuratore di Palermo Lo Voi:
Il procuratore di Palermo Lo Voi: "La corruzione dilaga e usa metodi mafiosi"

Il procuratore di Palermo Lo Voi: “La corruzione dilaga e usa metodi mafiosi”

«Nel mondo della corruzione e in genere dei reati contro la pubblica amministrazione molti pubblici ufficiali e soggetti coinvolti si comportano in modo simile ai mafiosi»: sono le parole del procuratore della Repubblica di Palermo,  Francesco Lo Voi, nell’intervista andata in onda ieri, durante la trasmissione di Tgs «Cronache Siciliane», condotta da Marina Turco.  Sul Giornale di Sicilia in edicola la lunga intervista al procutatore a firma di Riccardo Arena e Sandra Figliuolo. 

Nei casi di corruzione nella pubblica amministrazione, i soggetti corrotti «usano conversazioni criptiche, lasciano i telefoni altrove quando hanno qualche incontro particolarmente riservato o delicato, stringono un patto con la loro controparte, che rende sostanzialmente molto più difficili le indagini. Perché qui non si tratta del mafioso che estorce denaro e può temere una reazione da parte dell’estorto, ma di un accordo che viene raggiunto…


fonte