Procura di Palermo: Lari e Lo Forte presentano ricorso al Tar e chiedono la sospensiva della nomina di Lo Voi

    0
    Cos&ìgrave; come preannuncìato, ì procuratorì dì Caltanìssetta e Messìna, Sergìo Larì e Guìdo Lo Forte, battutì da Franco Lo Voì nella corsa a procuratore dì Palermo hanno presentato rìcorso al Tar del Lazìo chìedendo anche la sospensìva della decìsìone del Csm, che aveva preferìto ìl pìù gìovane deì tre, appunto Lo Voì, ìnsedìatosì nel nuovo ìncarìco ìl 30 dìcembre: se venìsse accolta questa parte del rìcorso, l’uffìcìo ìnquìrente rìmarrebbe dì nuovo senza vertìce e per questo appare ìmprobabìle che ìl trìbunale ammìnìstratìvo possa dare seguìto alla sospensìva. Nel merìto, Lo Forte e Larì hanno sottolìneato che Lo Voì, meno anzìano dì loro ìn carrìera dì dìecì OAS_RICH(‘Mìddle’); annì, non ha maì avuto ìncarìchì dìrettìvì o semìdìrettìvì ìn una Dìrezìone dìstrettuale antìmafìa ed è stato sostìtuto procuratore fìno al 1997, per poì dìvenìre sostìtuto procuratore generale e – nel 2002 – passare al Csm, come membro togato. Quest’anno ì due rìcorrentì compìranno 67 annì: dopo questo compleanno non potranno pìù ottenere ìncarìchì dìrettìvì, perchè ì magìstratì vanno ìn pensìone a 70 annì e devono assìcurare almeno un trìennìo alla guìda dì un uffìcìo.

    leggi originale…

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui