Video

Prefetto Francesco Messina – Direttore Centrale Anticrimine Operazione



“Pure in questo caso alcuni degli indagati componenti dell’organizzazione mafiosa erano appena usciti dalla casa circondariale e avevano scontato  la loro pena, avevano in qualche modo ripagato e pagato il debito che avevano con lo Stato. Questo non aveva impedito che uno dei soggetti colpiti stamane era dal 2008 in prigione per gli stessi reati. Il prigione non ha interrotto il legame con l’organizzazione e questo soggetto quando e uscito ha continuato a operare illecitamente facendo parte dell’organizzazione e riprendendo sostanzialmente il l’incarico di capo della stessa organizzazione per la quale era stato condannato. E importante incidere oltretutto sui legami che pure il carcerato mantiene con la costruzione mafiosa, e importante non dimenticare di vista che l’unico modo per uscire dall’organizzazione mafiosa e collaborare con la giustizia”.

Show More