Precaria morta a Bagheria, il Comune la assume e porta il contratto al cimitero

0
Precaria morta a Bagheria, il Comune la assume e porta il contratto al cimitero
Precaria morta a Bagheria, il Comune la assume e porta il contratto al cimitero

Strenna di capodanno per i 16 dipendenti del bacino Asu (Attività socialmente utili) del comune di Bagheria. Il dono più atteso, la firma del contratto a tempo indeterminato che è arrivato praticamente sotto l’albero e come dono per l’anno nuovo in arrivo, la sottoscrizione dei contratti a tempo indeterminato ha consentito a questi precari storici di entrare a pieno titolo nel mondo del lavoro.

Un momento di forte emozione quando è stata ricordata Francesca Sorce, anche lei dipendente Asu e scomparsa per un tumore nell’aprile del 2016, cui l’amministrazione ha voluto donare simbolicamente la copia del contratto portato al cimitero comunale ed una pergamena commemorativa alla famiglia.

Le 16 figure professionali di categoria A appartenenti al contratto collettivo nazionale di Lavoro Comparto Funzioni Locali, rivestiranno in 12 il  profilo  di “operatore servizi generali e tecnici” e 4 il profilo di “custode”.
In aula consiliare i 16 neo colleghi del Comune hanno firmato il 30 dicembre i nuovi contratti alla presenza del sindaco Filippo Maria Tripoli e dell’assessore al Personale Maurizio Lo Galbo.

Visibilmente emozionati e felici i colleghi che avranno dunque una certezza del lavoro.
«Siamo felici per voi e le vostre famiglie ma anche per noi come amministrazione perché abbiamo potuto mettere fine al vostro precariato» ha detto ieri il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli.

«Spero sia un percorso nuovo che permetterà a tutti di mettere a frutto ancora meglio le vostre capacità» ha detto l’assessore al Personale Maurizio Lo Galbo – stiamo lavorando alla riorganizzazione della nuova  della macchina amministrativa ad un riassetto per migliorare i servizi al cittadino. Non è facile con una pianta organica sottodimensionata ma dobbiamo essere tutti una squadra per migliore. Un ringraziamento va al responsabile PO La Piana e a tutto lo staff delle Risorse Umane».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui