Precari, in oltre 1.500 stabilizzati in provincia di Agrigento

0
Precari, in oltre 1.500 stabilizzati in provincia di Agrigento
Precari, in oltre 1.500 stabilizzati in provincia di Agrigento

Il 2019 è stato l’anno della svolta per la stabilizzazione dei dipendenti precari degli enti locali. In questi 365 giorni sono stati circa 1.500 i lavoratori precari in servizio da oltre un ventennio nei Comuni agrigentini, che hanno ottenuto un contratto a tempo indeterminato.

I dati sono stati forniti dalla Cgil funzione pubblica, rappresentata dal responsabile Enti locali, Pietro Aquilino e da Lorella Capellupo. L’ultimo Comune in procinto di far firmare il contratto ai lavoratori part time è quello di Lampedusa, dove nel corso dell’ultimo Consiglio comunale è stato approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2018.

«Grazie ad una attenta gestione dei conti, che ha richiesto anche grandi sacrifici – ha detto il sindaco Totò Martello – adesso abbiamo le carte in regola per poter procedere alla firma dei contratti che avverrà entro la prossima settimana. Si tratta di 12 precari che lavorano all’interno dell’amministrazione da circa 15 anni e che finalmente avrà il giusto e definitivo riconoscimento del proprio ruolo».

Già stabilizzati i 24 precari di Caltabellotta, dove si è arrivati dopo la firma del contratto nei Comuni di: Naro (48), Camastra (37), Palma di Montechiaro (12), Licata (131), Campobello di Licata (35), Ravanusa (92), Cammarata (90), Sambuca di Sicilia (72), Santa Margherita di Belice (94), Montevago (44), Menfi (31), Raffadali (35), Cattolica Eraclea (29).

L’articolo completo nell’edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui