Notizie

Positivo sul bus Palermo-Trapani|Tampone per 70 passeggeri

E nel Ragusano cresce il numero dei positivi

PALERMO – Un viaggiatore risultato positivo al Covid-19 e così il dipartimento di prevenzione dell’Asp di Trapani dirama “un invito alla quarantena volontaria” per quanti abbiano viaggiato, tra il 27 luglio e l’8 agosto scorsi, a bordo del pullman della linea Segesta in servizio da Trapani a Palermo e viceversa. I passeggeri saranno contattati da personale dell’Usca che eseguirà il tampone rinofaringeo.

“L’Asp di Trapani ha immediatamente attivato le procedure anticontagio previste in caso di positività al Covid-19 dopo l’individuazione di un soggetto risultato positivo al coronavirus che ha viaggiato sui pullman della linea Segesta in servizio da Trapani a Palermo e viceversa in alcune date comprese tra il 27 luglio e il 6 agosto 2020″. Lo precisa una nota dell’Azienda sanitaria provinciale che circoscrive il caso del viaggiatore risultato positivo “alle corse Trapani-Palermo delle 5.30 di mattina e Palermo-Trapani delle 15”. Sulla base degli elenchi forniti dalla stessa compagnia di trasporto, il dipartimento di Prevenzione dell’Asp “ha attivato una ricognizione, tuttora in corso, dei circa 70 passeggeri delle medesime tratte, che sono stati via via rintracciati – si legge – e invitati ad osservare la quarantena prevista per chi entra in contatto con un caso positivo”. In collaborazione con l’Usca, a partire da oggi, venerdì 14 agosto, saranno effettuati i tamponi rinofaringei a tutti i soggetti interessati.

“Ferma restando la cautela necessaria e l’esigenza di mettere in atto tutte le azioni di prevenzione che sono sempre al centro dell’attività di tutte le aziende del Tpl, il messaggio fatto circolare è troppo generico e rischia di essere inutilmente allarmistico”, dice il presidente di Asstra Sicilia Claudio Iozzi. L’azienda in questione non è una associata Asstra ma l’organizzazione tiene a precisare che le procedure ci sono e vanno eseguite correttamente in ogni caso. “Esistono dei protocolli precisi validati dal Comitato Tecnico Scientifico per questi casi sugli autobus extraurbani. Protocolli ai quali le aziende del settore devono attenersi e, per quello che ci risulta nelle aziende associate, si attengono scrupolosamente. E’ sufficiente acquisire le autocertificazioni obbligatorie rilasciate dai passeggeri, verificare chi ha viaggiato nella singola corsa o nell

Approfondisci

Tags
Show More

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker