Categorie
notizie

Ponte sullo Stretto, il sogno della Sicilia continua: perché con Draghi può diventare realtà

Ponte sullo Stretto, il sogno della Sicilia continua: perché con Draghi può diventare realtà

TORINO – Un governo di tecnici, quello di Monti, mise la parola fine. Dieci anni dopo un altro esecutivo a guida non politica, quello di Draghi, lo sta riportando in vita. Il ponte di Messina si rigenera come le teste dell’Idra, e probabilmente stavolta non sarà l’ennesimo tentativo a vuoto. La maxi-struttura a campata unica sospesa più lunga del mondo è difatti quanto mai d’attualità. WeBuild, il gruppo leader delle costruzioni che ha realizzato in 2 anni il ponte San Giorgio di Genova, ha sempre tenuto accesa la fiammella dell’allacciamento dello Stretto con in tasca un progetto cui collaborò Impregilo, che è oggi incorporata nel gruppo guidato da Pietro Salini. E pochi giorni fa ha rilanciato il progetto sui suoi canali social. Un’operazione miliardaria, che in epoca di Next Generation Eu torna a sembrare meno chimerica. Tanto che il revamping del Ponte è tornato in Parlamento, già nell’era del

Il servizio intitolato: Ponte sullo Stretto, il sogno della Sicilia continua: perché con Draghi può diventare realtà è stato inserito il 2021-03-15 10: 05: 58 dal sito online (lasicilia.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo