Messina

Picchiò e strangolò la fidanzata, condannato all’ergastolo

#Messina

La Corte d’Assise di Messina ha condannato all’ergastolo Antonio De Pace, il giovanotto del Vibonese in carcere per il femminicidio della fidanzata, Lorena Quaranta.

(Continua a leggere sotto la foto/video)

La ragazza, specializzanda al Policlinico di Messina, e stata trovata morta, la notte del 31 marzo 2020, nella villetta di Furci Siculo dove viveva con l’infermiere calabrese Antonio De Pace.

Il delitto dopo un banale litigio

L’imputato ha prima picchiato e poi messo le mani al collo della sua donna per strozzarla dopo un banale litigio, avvenuto la sera prima e terminato poi in tragedia nell’appartamento di Furci.

(Continua a leggere sotto la foto/video)

De Pace aveva tentato il suicidio

De Pace aveva poi tentato il suicidio, si era procurato dei tagli prima di chiamare i militari dell’Arma e trincerarsi in un lungo silenzio, senza riuscire mai a spiegare le ragioni del gesto.

Il ragazzo, sentito dagli inquirenti dopo l’assassinio, aveva fornito una serie di ricostruzioni dei fatti smentite poi dalle inchieste. Nel lungo interrogatorio a cui e…


PAGN2494 => 2022-07-14 17:52:01

Messina

Show More