Picchiato davanti alla compagna e alla bimba, i colleghi del Goethe Institut: “Una barbarie”

“Al Goethe-Institut siamo sconvolti. Non riusciamo a credere che sia potuto succedere qualcosa al nostro collega. Una persona mite, perbene,sempre disponibile. Qui da noi svolge attività di segreteria.

E’ davvero incredibile che a Palermo qualcuno possa rischiare la vita per avere fatto notare che da quella strada non si passa”. A parlare è un collaboratore del centro culturale tedesco, dove il giornalista di 48 anni aggredito a pugni sabato sera in via Alessandro Paternostro, lavora ormai da anni e da anni risiede stabilmente nel capoluogo siciliano. Nel posto di lavoro tutti …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Picchiato davanti alla compagna e alla bimba, i colleghi del Goethe Institut: “Una barbarie”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer