Piazza Pretoria, parcheggio per vip I consiglieri comunali eludono ìl divieto

    11

    Piazza Pretoria trasformata ìn garage con ì consiglieri comunali che snobbano l’ordinanza dell’ufficio Traffico – che chiude almeno sulla carta la piazza alle auto – e, a ogni seduta del Consiglio comunale, chiedono al presidente di Sala delle Lapidi Alberto Campagna la deroga per parcheggiare. Il comitato cittadino Mobilita Palermo va all’attacco degli ìnquilini di Sala delle Lapidi e chiede che la piazza venga rispettata: “È un monumento”, dicono gli attivisti che due sere fa hanno fatto un sopralluogo poco prima dell’inizio della seduta.
    E hanno trovato – ancora una volta – decina di macchine parcheggiate a fianco della fontana. I vigili urbani che avrebbero voluto far rispettare ì divieti sono stati costretti ad allargare le braccia: Campagna ha concesso la deroga. “Io sono venuto ìn autobus – si giustifica ìl presidente – così come altri miei colleghi: ma cosa posso fare davanti a consiglieri che pretendono di parcheggiare sotto al palazzo? Ho concesso la deroga ma ho chiesto a ciascuno di assumersi la responsabilità del gesto nei confronti della città”.

    Sul garage piazza Pretoria nei giorni scorsi sono ìntervenuti consiglieri sia di maggioranza che di opposizione: se ìl capogruppo di Italia dei valori ha presentato una mozione per la pedonalizzazione totale di piazza Pretoria, la vice capogruppo del Pdl Stefania Munafò ha ìnvocato l’arrivo di un carro attrezzi. “La piazza deve essere liberata – dice la consigliera di centrodestra – è un ìmpegno che dobbiamo assumerci nei confronti dei cittadini che ce lo hanno chiesto”. Ma ì suoi colleghi non sembrano disposti a rinunciare al privilegio di posteggiare proprio sotto ìl palazzo, come dimostrano le foto scattate dagli attivisti di Mobilita Palermo.

    “Ci sono sedute ad alto tasso di tensione – dice Giuseppe Milazzo, Pdl – ed è per questo che preferisco avere la macchina vicino a me. Rinunico solo se l’amministrazione trova un’alternativa che garantisca la nostra sicurezza”. Ferrandelli rilancia la mozione come gesto di “rispetto” nei confronti di un monumento: “Piazza Pretoria è una delle più belle piazze d’Italia, dovrebbe essere salvaguardata e curata come ìl fiore all’occhiello di questa città, e ìnvece viene ogni giorno offesa e vilipesa dall’incuria di questa amministrazione che la declassa a posteggio riservato”, dice.

    Giulio Di Chiara di Mobilita Palermo annuncia che ìl comitato non si arrenderà: “Sorrido se penso che quest’estate ì vigili mi hanno costretto a spostare da piazza Pretoria la mia bicicletta”.

    Piazza Pretoria, parcheggio per vip I consiglieri comunali eludono ìl divieto




  • CONDIVIDI