Categorie
notizie

Pescatori sequestrati in Libia, incendiata a Mazara l’auto del capitano Giacalone

Pescatori sequestrati in Libia, incendiata a Mazara l’auto del capitano Giacalone

Foto Archivio Incendiata l’auto di Giacomo Giacalone, uno dei 18 pescatori di Mazara del Vallo sequestrati in Libia da settembre a dicembre scorsi. Giacalone è il comandante del motopesca “Anna Madre”.  A indagare i militari dell’arma di Mazara che dovranno chiarire la matrice del rogo.  Non è esclusa la pista dell’autocombustione dovuta a un cortocircuito dell’impianto elettrico.L’auto di Giacalone, una Range Rover, era posteggiata sotto casa del pescatore, quando è stata distrutta dalle fiamme. La notte del rapimento, a settembre 2020, il peschereccio Anna Madre riuscì a scappare dai libici. Fintanto che il comandante Giacalone e altri 17 pescatori finirono prigionieri dei libici. Poi, a dicembre, la liberazione.

Il servizio intitolato: Pescatori sequestrati in Libia, incendiata a Mazara l’auto del capitano Giacalone è stato inserito il 2021-04-07 09: 17: 10 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo