Partecipate, nasce la “rete” per razionalizzare costi e servizi


CATANIA – Cinque società interamente partecipate dal Comune di Catania, che detiene il cento per cento del capitale, “Catania Multiservizi s.p.a.”, “Sostare s.r.l.”, “Amt Catania s.p.a.”, ed “Asec s.p.a.” che a sua volta detiene il totale del capitale della società “Asec Trade s.r.l.”, su input del sindaco Salvo Pogliese e direttiva del vicesindaco e assessore alle partecipate Roberto Bonaccorsi, hanno sottoscritto il contratto di Rete, documento pianificatore creato per facilitare l’esercizio in comune di attività economiche degli organismi partecipati, i cui costi incidono sul bilancio del Comune.

L’atto pubblico impegna le imprese partecipate comunali, a esercitare in modo coordinato e congiunto servizi strumentali alle rispettive imprese, al fine di migliorare la gestione degli acquisti, del magazzino, …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Partecipate, nasce la “rete” per razionalizzare costi e servizi


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer