Palma, omicidio Scopelliti: scarcerato l’assassino

E’ incolpato di aver sparato al cognato, al culmine di una lite, uccidendolo.

Omicidio commesso a Palma di Montechiaro esattamente un anno fa, era il 2 novembre. Adesso è stato scarcerato. Sono scaduti i termini della carcerazione preventiva e le rilevazioni non sono state ancora concluse.

E’ tornato libero Raimondo Burgio, 35 anni, di Palma di Montechiaro, arrestato un anno fa dai Carabinieri con l’accusa di aver ucciso il cognato, Ignazio Scopelliti, bracciante agricolo di 47 anni, assassinato con due colpi di pistola in via Palladio, arteria centrale del paese.

Burgio, poco dopo il delitto confessò di esserne l’autore ottenendo in tempi brevi la detenzione domiciliare. Ma la difesa del giovane omicida, rappresentata dall’avvocato Santino Lucia, ha messo a segno un colpo importante: calcolati i tempi utili per la carcerazione preventiva e considerato che le investigazioni non sono state ancora concluse ha …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Palma, omicidio Scopelliti: scarcerato l’assassino


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer