Palermo

Palermo, l’hub vaccinale rimane alla Fiera del Mediterraneo

#Palermo

PALERMO – L’hub vaccinale di Palermo rimane alla Fiera del Mediterraneo. Nessun trasloco per la cittadella inaugurata in piena emergenza Coronavirus. “Perlomeno fino a giugno la costruzione resterà qui”, conferma il commissario per l’emergenza covid-19 a Palermo e provincia, Renato Costa. Dal Comune confermano che per ora Palazzo delle Aquile ha messo in stand-by i suoi piani per la Fiera e così gazebo per tamponi e postazioni per le vaccinazioni contro il Coronavirus resteranno lì dove i palermitani li hanno conosciuti. Un trasferimento a inverno iniziato, e sotto le feste di Natale, sarebbe stato difficile da gestire sotto il profilo logistico. Se ne riparlerà, forse, in piena estate.

Spazi condivisi

Dottori, amministrativi e infermieri divideranno la Fiera del Mediterraneo con la pista di pattinaggio su rotelle, costretta a sua volta a lasciare il posto alla pista su ghiaccio al Giardino Inglese per tutto il periodo natalizio. Gli atleti andranno al padiglione 16 della Fiera. “La priorità dell’amministrazione comunale e stata sempre quella di garantire tutti, dai ragazzi che praticano il pattinaggio a rotelle al Giardino inglese e che in questo periodo invernale possono svolgere l’azione sportiva in uno spazio al chiuso, a chi svolge un’altra attività sportiva come il pattinaggio su ghiaccio, che merita altrettanta attenzione”, sono state le parole del sindaco, Roberto Lagalla. Tutto rinviato, invece, per quanto riguarda i padiglioni dedicati al Coronavirus.

Sospiro di sollievo all’Istituto Principe di Castelnuovo

L’intera struttura sotto la guida di Costa, gia rimasta orfana del padiglione 20 chiuso a ottobre, occuperà ancora il padiglione 6 e il 20A. Dal momento che a Palazzo delle Aquile ogni decisione sui locali e stata congelata, anche la macchina organizzativa della Regione per il trasferimento dell’hub si e fermata. Nella struttura che era stata individuata in un 1º momento – l’Istituto Principe di Castelnuovo di viale del Fante, ente vigilato dall’assessorato regionale delle Politiche sociali – era stato effettuato soltanto un sopralluogo ormai sette giorni fa, e nulla più. Tirano un sollievo, quindi, le organizzazioni che da parecchio lavorano all’interno della struttura del Settecento e che avevano affidato a Livesicilia i timori per il prosieguo delle loro attività davanti all’ipotesi di un trasferimento dell’hub: 3 centri anziani, un club ippico, una cooperativa agricola e un’associazione che organizza attività ludiche per bimbi.


PAGN2931 => 2022-12-07 06:23:00

Palermo

Show More

Articoli simili