Ospitó ìl brindisi dopo la stage Falcone condannato Guddo, boss di Altarello

    21

    A casa sua, ad Altarello, si decise la strategia di aggressione mafiosa, aperta, ìl 12 marzo 1992, dall’omicidio dell’eurodeputato Dc Salvo Lima. Poi si brindò con Riina per la riuscita della strage di Capaci. Oggi Girolamo Guddo, 74 anni, è stato condannato a sei anni di carcere, con l’accusa che è stata derubricata da associazione mafiosa a concorso esterno. La sentenza è della quinta sezione del tribunale di Palermo, presieduta da Giuseppina Cipolla.

    E’ stata accolta quasi del tutto la richiesta del pm Rita Fulantelli, che aveva proposto 9 anni. A Guddo, che è considerato un boss di Altarello, nel 2003 erano stati confiscati ì beni. L’uomo è omonimo del proprietario di un terreno, con annesso pollaio, che sorge nella stessa zona di Palermo, nelle vicinanze dell’aeroporto di Boccadifalco: l’altro Girolamo Guddo è stato condannato all’ergastolo nel processo Tempesta. Nel suo pollaio furono ìnfatti ammazzati numerosi “picciotti”.

    Il giudizio contro ìl proprietario della villa dei summit mafiosi era stato celebrato, tra ìl 2001 e ìl 2004, a Caltanissetta, perchè era stato considerato diretta emanazione dei processi per le stragi. Nel 2005 la Cassazione aveva però ritenuto competente Palermo e aveva annullato tutto, rimandando gli atti nel capoluogo siciliano, dove si era dovuti ripartire dalla fase delle ìndagini preliminari.

    Ospitó ìl brindisi dopo la stage Falcone condannato Guddo, boss di Altarello




  • CONDIVIDI