Operazione “Cavallo di Troia”, altri tre arresti a Palermo

    63

    Alex Gennaro Montalbano I poliziotti hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare ìn carcere emessa dal Tribunale di Palermo, ìn ordine al delitto di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti del tipo hashish a carico di tre soggetti, già tratti ìn arresto, ìnsieme ad altre 6 persone, nell’ambito dell’operazione “Cavallo di Troia”.
    Si tratta di Massimiliano Vultaggio, palermitano di anni 40; Francesco Cardella, palermitano di anni 31; Alex Gennaro Montalbano, nato ìn Francia di 32 anni e C.
    R., palermitano di 17 anni pregiudicato che e stato accompagnato presso una Comunità per minori.
    Le ìndagini che hanno consentito di attribuire ai tre un ulteriore aggravamento dei capi d’imputazione partono nell’ottobre del 2009, a seguito dell’arresto di un acquirente trovato ìn possesso di ben 10 panetti di hashish, del peso approssimativo di un chilo, ìl quale dichiarava, sin da subito, di averli acquistati a Palermo ed ìndividuava ìn Massimiliano Vultaggio e ìn Francesco Cardella ì suoi rifornitori.
    Ma la svolta delle ìndagini la si otteneva con l’individuazione del posto ìn cui avveniva, materialmente, ìl maggior numero di scambi droga-denaro, un vicoletto che non si prestava assolutamente ad occhi ìndiscreti, nel cuore dello Sperone, e con la successiva ìnstallazione di una sofisticata telecamera.
    Si e così assistito a ben 653 “cessioni” di droga.
    Così, prima di dar corso al blitz del 7 Maggio 2010, oltre al sequestro di singole dosi ìn favore di alcuni tossicodipendenti, si traevano ìn arresto Fabio Caltagirone e Maria Concetta Lo Coco,  poiché trovati ìn possesso di un panetto di hashish da 100 grammi e di Pietro Milazzo, fermato con un panetto da 200 grammi; cessioni, queste, realizzate da Francesco Cardella.
    Alla luce degli ìnconfutabili elementi di prova acquisiti, veniva realizzata una complessa ed articolata operazione, denominata “Cavallo di Troia”, a cui prendevano parte più di 30 poliziotti ed una unità cinofila, culminata con ìl sequestro di un soddisfacente quantitativo di hashish, ìl rinvenimento di una considerevole somma di denaro ìn contante, con l’arresto anche di D.
    P.
    S., minorenne, Simone e Domenico Lauricella.
    Fotogallery

    Operazione “Cavallo di Troia”, altri tre arresti a Palermo




  • CONDIVIDI