Omicidio Loris, atteso oggi il verdetto della Cassazione. Chiesta ratifica dei 30 anni per Veronica Panarelllo

La Corte di Cassazione oggi deciderà su Veronica Panarello, la femmina già condannata in primo e secondo grado per l’uccisione del figlio Loris Stival, avvenuta a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, a fine novembre 2014. A chiedere la ratifica del verdetto è stato il procuratore generale della Cassazione. 

Panarello, che è difesa dall’avvocato Francesco Villardita, dopo avere ucciso il figlio ne avrebbe occultato il cadavere, gettando il corpo in un canalone. Per la femmina, la pena a 30 anni è arrivata già nel processo di primo grado svoltosi con il rito abbreviato ed è stata poi confermata dalla Corte d’assiste d’appello di Catania nell’estate 2018.

Leggi originale
Omicidio Loris, atteso oggi il verdetto della Cassazione. Chiesta ratifica dei 30 anni per Veronica Panarelllo


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer