Omicidio a sfondo passionale, corte d’appello ratifica condanna a 30 anni reclusione

La Corte d’assise d’appello di Catania, accogliendo la richiesta del Pg Francesco Paolo Giordano, ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione, diffusa in primo grado col rito abbreviato, per Antonio Magro incolpato di essere il mandante di un omicidio a fondo passionale.

Secondo l’accusa avrebbe ordinato l’uccisione di Maurizio Maccarrone, 43 anni, assassinato il 14 novembre 2014 davanti casa sua, ad Adrano, con 5 colpi di pistola, uno dei quali sparato alla nuca, perché ‘colpevole’ di avere avuto una relazione con una sua ex fidanzata.

Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Omicidio a sfondo passionale, corte d’appello ratifica condanna a 30 anni reclusione


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer