«Offese l’onore del prefetto», Colajanni davanti al gup. Per la Procura «instillò dubbi nell’opinione pubblica».

«Con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso» avrebbe offeso «l’onore e il decoro» della prefetta di Palermo Antonella De Miro. Questa l’accusa rivolta dalla Procura di Palermo contro l’ex presidente dell’associazione antiracket Libero Futuro Enrico Colajanni, che dovrà presentarsi davanti al gup Marco Gaeta il prossimo febbraio. Colajanni pagherebbe il fatto di aver pronunciato pubblicamente dure esternazioni verso della prefetta, che nel luglio 2018 aveva deciso di depennare dall’elenco prefettizio la sua associazione antiracket. Una decisione basata per lo più su sospetti, secondo Colajanni, uno fra tutti quello che l’associazione abbia assistito alcuni imprenditori dal curriculum non illibato. Malgrado nessuna delle persone seguite fino ad oggi nelle denunce e nei processi abbia mai subito rilevazioni di alcun tipo o processi, a detta dell’…
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
«Offese l’onore del prefetto», Colajanni davanti al gup. Per la Procura «instillò dubbi nell’opinione pubblica».


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer