“No ai domiciliari per Giovanni Brusca” la Procura Suprema Corte, ex boss resti in carcere

Niente domiciliari per Giovanni Brusca: è il parere espresso dalla Procura generale della Cassazione nella requisitoria scritta con la quale contrasta la richiesta della difesa dell’ex boss, condannato per la strage di Capaci e altri gravi delitti, di ottenere gli arresti domiciliari in località protetta.

Lo si apprende da fonti giudiziarie. Il verdetto degli ‘ermellini’ è previsto per domani. Brusca è in carcere a Rebibbia.

Si riunirà oggi la sezione penale Corte di Cassazione sul caso del killer della strage di Capaci e non solo Giovanni Brusca che ha chiesto di finire la pena ai domiciliari. L’udienza si svolge stamani a porte chiuse, privo di la presenza dei difensori che hanno mandato memorie scritte. Il verdetto si saprà domani.


Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
“No ai domiciliari per Giovanni Brusca” la Procura Suprema Corte, ex boss resti in carcere


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer