Niente contratti Cococo, l’Accademia va in tilt. «Ci sono interi corsi che non sono stati avviati»

Non è bastato più di un mese di sollecitazioni al Miur, incontri coi docenti e la direzione, assemblee studentesche, appelli alle istituzioni. Così gli studenti e le studentesse dell’Accademia di Belle Arti di Palermo hanno deciso di alzare il tiro della protesta e di scendere in strada per rendere evidente un disagio che va avanti dall’inizio dell’anno accademico. Da questa mattina sull’istituto di via Papireto sono comparsi una serie di striscioni, mentre gli studenti e le studentesse in questo momento sono riuniti in un’assemblea per decidere le prossime mosse.

Sin dal 14 ottobre all’Accademia si è assistito a un blocco forzato delle lezioni dovuto all’assenza dei docenti. Un blocco, tra l’altro, ampiamente prevedibile e che si poteva evitare: dal primo luglio è infatti scattato il divieto per gli istituti di alta formazione …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Niente contratti Cococo, l’Accademia va in tilt. «Ci sono interi corsi che non sono stati avviati»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer