Nervi tesi a Sala delle Lapidi, battibecchi su incompatibilità e ztl notturna

Maggioranza ai ferri corti a Palermo che sta attraversando momenti di defibrillazione a causa della diatriba tra il gruppo consiliare di Sinistra Comune, gruppo di riferimento dell’assessore Catania, e il presidente del Consiglio Totò Orlando.

Il pomo della discordia è la presunta incompatibilità della consigliera Giulia Argiroffi che nei mesi scorsi era stata direttore tecnico di una ditta che aveva partecipato a gare d’appalto del Comune privo di però aggiudicarsene. Una questione delicata che in questi giorni tiene banco tra gli scranni di Sala delle Lapidi.

Oltre un anno fa il segretario generale fu chiamato a sentenziare sulla presunta incompatibilità. Il burocrate rispose dopo 9 mesi dando vita alla successiva fase del procedimento che coinvolgerebbe il presidente del Consiglio comunale. …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Nervi tesi a Sala delle Lapidi, battibecchi su incompatibilità e ztl notturna


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer