Naufragio a Lampedusa, i sommozzatori recuperano altri due cadaveri

Due salme sono state recuperate, nella giornata di ieri, dai sommozzatori della Guardia costiera che, a 60 metri di profondità, continuano a cercare gli altri cadaveri del naufragio verificatosi, a 6 miglia da Lampedusa (Ag), nella notte fra domenica 6 e lunedì 7 ottobre. Venerdì scorso era stato ripescato il cadavere di una persona, mentre il giorno prima altri 6 corpi, fra cui quello di un bambino. Sul fondo del mare dovrebbero esserci almeno altre tre vittime. Erano stati 12 infatti i corpi avvistati dal Rov della Guardia costiera, ma non è escluso che nelle vicinanze del barchino naufragato possano esserci altri cadaveri. Oggi le condizioni del mare sono proibitive e i sommozzatori non si stanno immergendo. A coordinare le operazioni è il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella che si sta occupando del fascicolo d’inchiesta sul naufragio.

Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Naufragio a Lampedusa, i sommozzatori recuperano altri due cadaveri


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer