Nascose un“Kalashnikov” a Biancavilla: finisce il cella

Un ordine di custodia cautelare in carcere è stato compiuto dai militari dell’arma di Paternò verso di Vito Marino, 20 anni. L’attività investigativa ha tratto origine dalla sparatoria avvenuta a Biancavilla nel Settembre 2018 in via dell’Uva. Nella circostanza i Carabinieri avevano proceduto al fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Direzione Distrettuale etnea, verso di Riccardo Pelleriti, 24 anni, il quale al culmine di una lite esplodeva contro Davide Massimo Galati un colpo d’arma da fuoco calibro 7,62×39 Soviet.
Il diverbio tra i due era cominciato ad Adrano, a causa di un incidente avvenuto tra uno scooter e un’auto. Il conducente dell’auto, Pelleriti , era stato inseguito da un gruppo di adraniti, fino alla propria abitazione, nella zona di via dell’Uva di Biancavilla. La diatriba si era trasformata in una vera e propria rissa con la partecipazione di un cospicuo numero di …
Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Nascose un“Kalashnikov” a Biancavilla: finisce il cella


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer