Morto l’uomo di Floridia che si è dato fuoco nel cortile della sua abitazione

30
Morto l'uomo di Floridia che si è dato fuoco nel cortile della sua abitazione

Troppo gravi le ustioni riportatate sul corpo e non è riuscito a superare la notte. E’ morto, qualche minuto prima dell’ 1 all’ospedale ‘Cannizzaro’ di Catania, Salvatore Blanco (nella foto), 39 anni, che ieri in un gesto di sconforto si era dato fuoco nel cortile di casa di via Garibaldi, nell’agglomerato delle case popolari conosciute a Floridia con il nome di ‘via Marina di Melilli’.
Intorno a mezzogiorno di ieri con un elicottero del 118 decollato dal piazzale dei carabinieri di via Pietro Nenni, era stato trasportato nel reparto Grandi ustionati dell’ospedale Cannizzaro di Catania.
I medici fin dall’arrivo di Blanco avevano parlato di ‘situazione disperata’, avendo riportato lo stesso ustioni sul 90 per cento del corpo. L’uomo dopo il suo gesto di farla finita, cospargendosi prima di liquido infiammabile e poi darsi fuoco con un accendino, sarebbe diventato una torcia umana.
Per tentare di strapparlo alla morte, qualcuno dei vicini di casa gli aveva tirato dell’acqua addosso. Ma non è bastato, così come si è rivelato vano il tentativo dei soccorritori del 118, arrivati subito in via Garibaldi.
Alla base del gesto, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Tenenza di Floridia, potrebbe esserci una forte depressione.