Morto a causa dell’amianto: 5 dirigenti (Fincantieri, Salpa, Pulinave e Davidson) davanti al Gup

La Procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio di due ex dirigenti Fincantieri, che negli anni ’80 guidarono lo stabilimento di Palermo nel capoluogo siciliano.

Con loro altri tre ex dirigenti di società che lavorarono nel cantiere navale, come la Salpa, la Pulinave e la Davidson.

Secondo l’accusa, rappresentata dai pubblici ministeri Sergio Mistritta e Chiara Capoluongo  i cinque, che compariranno davanti al Gup Giuliano Castiglia, (udienza preliminare) il 5 dicembre, avrebbero provocato la morte di un operaio, L. S. deceduto all’età di 69 anni, nel dicembre 2013.

L’uomo aveva contratto, nel periodo in cui lavorò per Fincantieri, cioè tra il 1971 e il 1986, il mesotelioma pleurico, provocato dall’inalazione delle polveri e delle fibre di amianto. Indagati sono Luciano Lemetti e Giuseppe Cortesi, che diressero il cantiere in due periodi successivi, tra il 1979 e l’86; …
Leggi anche altri post su Giudiziaria o leggi originale
Morto a causa dell’amianto: 5 dirigenti (Fincantieri, Salpa, Pulinave e Davidson) davanti al Gup


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer