Morti in mare a Lampedusa Naufraga un barchino, 13 vittime


LAMPEDUSA (AGRIGENTO) – Sono 13 i cadaveri recuperati dai soccorritori in seguito al naufragio della notte scorsa a Lampedusa (Ag). Le vittime accertate sono tutte donne. Intanto il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, è arrivato sull’isola. Sarà lui a coordinare le operazioni investigative. Sulle salme recuperate è stata effettuata una ispezione cadaverica – esterna – alla presenza anche del magistrato. La Procura di Agrigento ha già aperto un fascicolo contro ignoti per naufragio e omicidio plurimo.

Ci sarebbero anche 8 bambini tra i dispersi nel naufragio. Secondo quanto si apprende, lo hanno raccontato i sopravvissuti agli uomini della Guardia costiera e della Gdf che li hanno soccorsi. In bordo del barchino in legno c’erano in maggioranza tunisini e subsahariani.

“Forse è stato individuato dall’elicottero un altro cadavere e la vedetta si sta recando sul posto per capire …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Morti in mare a Lampedusa Naufraga un barchino, 13 vittime


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer