Morì per chemio letale, processo per la morte di Valeria a rischio prescrizione

Il processo d’appello ai presunti responsabili per la morte di Valeria Lembo, uccisa da una dose di chemioterapia di dieci volte maggiore, rischia di far arrivare alla prescrizione il reato a causa di un procedimento che procede a rilento.

Solo due udienze in 4 mesi e ieri la terza rinviata a causa dell’astensione al lavoro degli avvocati che scioperano proprio contro la riforma della prescrizione. La Corte ieri ha comunque congelato la prescrizione che sarebbe giunta il 18 dicembre ma la prossima udienza è stata fissata per il 27 gennaio del 2020. Alla notizia dell’ennesimo rinvio è scattata la protesta della madre di Valeria.

“Ogni volta ce n’è una, capisco il diritto degli avvocati di scioperare. Ma il mio diritto di mamma chi …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Morì per chemio letale, processo per la morte di Valeria a rischio prescrizione


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer