Ragusa

Modica, il cibo “sintetico” arriva in Giunta Comunale

#Ragusa

3 consiglieri, Giovanni Alecci, Giorgio Civello e Angelo Spadaro hanno presentato una mozione a sostegno delle iniziative della Coldiretti per combattere la produzione, la promozione e l’utilizzo

MODICA (RG) – E partita la grande mobilitazione della Coldiretti contro il cibo sintetico, con il via alla raccolta di firme su tutto il territorio nazionale per “fermare una pericolosa deriva che mette in pericolo il futuro dei nostri allevamenti e dell’intera filiera del cibo Made in Italy”.

Preoccupa molto, infatti, la diffusione del cibo sintetico, prodotto in laboratorio, che non salvaguarda l’ambiente perché comporta un maggior consumo di acqua ed energia rispetto agli attuali allevamenti e non rispetta le norme minime dell’agricoltura tradizionale.

La petizione potrà essere sottoscritta negli uffici Coldiretti, nei mercati contadini di Campagna Amica e in tutti gli eventi promossi in ambito nazionale e locale.

Anche in provincia ci si muova in tal senso e a Modica, in modo particolare, l’argomento sta per approdare anche in Giunta Comunale.

3 consiglieri, Giovanni Alecci, Giorgio Civello e Angelo Spadaro hanno infatti presentato una mozione a sostegno delle iniziative della Coldiretti contro la produzione, la promozione e l’utilizzo del cibo sintetico.

“Esso favorisce solo le multinazionali che stanno spendendo grosse somme a discapito dei nostri prodotti tipici tradizionali e delle nostre terre, distruggendo quel legame che ha sempre unito cibo, territorio e natura – hanno messo in rilievo i 3 consiglieri comunali -. Abbiamo deciso di dare pieno sostegno alla petizione intrapresa dalla Coldiretti perché pensiamo sia di fondamentale rilevanza intervenire in difesa dei nostri settori di eccellenza”.

“Oggi l’agricoltura, la zootecnia e il settore agroalimentare rischiano di subire un duro colpo – hanno aggiunto – ed e nostro preciso dovere intervenire prontamente. Gli investimenti nel campo del cibo sintetico stanno crescendo in merito alla carne, il latte, il pesce; tutto questo altresi non può lasciare indifferenti se si parla di difesa della salute pubblica poiché non si ha certezza che i prodotti chimici utilizzati a tal fine non siano dannosi. La protezione della salute e prioritaria”.

“Siamo certi che il Consiglio Comunale, all’unanimità, approverà questa mozione per aderire alla petizione promossa dalla Coldiretti – hanno concluso – . Confidiamo nella sensibilità dei cittadini, in modo che aderiscano a firmare la petizione per il no al cibo sintetico, perché solo unendo tutte le nostre forze contro le speculazioni delle multinazionali possiamo difendere e salvaguardare la nostra salute e la nostra agricoltura sana genuina e di alta qualità”.


PAGN2931 => 2022-12-07 09:04:00

Ragusa

Show More

Articoli simili