Messina, sequestrata un’enorme discarica abusiva. «Mai segnalata per timore di ritorsioni della mafia»

Una enorme discarica abusiva a cielo aperto di 12mila metri quadri in contrada San Corrado del rione Gravitelli a Messina è stata sequestrata dai finanzieri del comando provinciale di Messina e del reparto operativo aeronavale di Palermo, nell’ambito dell’operazione denominata Montagna fantasma.

Le rilevazioni, condotte dagli specialisti del Gico del nucleo di polizia economico-finanziaria e dai militari della stazione navale di Messina, riguardano ditte e società – anche registrate come onlus – riconducibili a padre e figlio Daniele e Giuseppe Mancuso, operanti nel settore del movimento terra. Entrambi adesso sono indagati perché, con il supporto di altre persone anche loro indagate, avrebbero illecitamente sversato una quantità smisurata di rifiuti speciali

Gli accertamenti disposti dalla Direzione distrettuale antimafia di Messina ed eseguiti dalla guardia di finanza hanno documentato, inoltre …
Leggi originale
Messina, sequestrata un’enorme discarica abusiva. «Mai segnalata per timore di ritorsioni della mafia»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer