> Messina, «non ci sono più esuberi». Reintegrato il dirigente che era stato “licenzia – Palermo 24h
notizie

Messina, «non ci sono più esuberi». Reintegrato il dirigente che era stato “licenzia

Uno dei dirigenti “licenziati” dall’amministrazione De Luca dovrà essere reintegrato. Lo ha deciso un’ordinanza del giudice del lavoro, Rosa Bonanzinga (la stessa che reintegrò al comando della forza pubblica municipale Calogero Ferlisi, a fine 2018). Il giudice, in particolar modo, ha accettato la domanda cautelare proposta dall’ing. Riccardo Pagano, disponendo che il Comune proceda a reintegrare il dipendente nei ruoli dirigenziali dell’amministrazione a far data dall’1 dicembre 2021.

E questo perché, per via della esalazione di due dirigenti (Giovanni Di Leo, collocato a riposo, e Carmelo Giardina, dimissioni volontarie per quota 100), oltre al pensionamento di Domenico Signorelli, «appare essere venuto meno – si legge nell’ordinanza del giudice – il presupposto che ha determinato il collocamento in disponibilità del ricorrente, non essendo più sussistente la faccenda di “esubero” dei dirigenti». Tra l’altro la Giunta De Luca ha ridotto i dipartimenti (da 9 a 6) nell’ultimo funzionigramma approvato, «ma non e stata modificata la pianta organica, che prevede 9 dirigenti», scrive ancor ail giudice.
«Abbiamo gia dato mandato agli uffici del staff – scrive in una lettera l’assessora alle Risorse Umane Dafne Musolino – di predisporre gli atti necessari per permettere all’ing. Pagano di prendere servizio». Ma l’assessora precisa pure «il Tribunale ha rigettato le argomentazioni dell’ing. Pagano, confermando che la procedura per la

 » Continua a leggere

Show More