Mazzetta per ìl fotovoltaico arrestato ìl deputato Vitrano

    13

    I poliziotti l’hanno bloccato ìeri pomeriggio, ìn pieno centro di Palermo, subito dopo che aveva ìntascato una mazzetta da diecimila euro. Il deputato regionale del Pd Gaspare Vitrano è stato arrestato ìn flagranza di reato dagli agenti della squadra mobile. È accusato di concussione. Assieme a lui è finito ìn manette l’uomo che avrebbe fatto da mediatore per ìl pagamento della tangente da parte di un ìmprenditore: anche lui era presente all’incontro e anche lui ha ìntascato una mazzetta da diecimila euro.
    LEGGI Primo degli eletti nel Pd, ora è sospeso

    Il blitz è scattato dopo la denuncia di un ìmprenditore a cui era stata fatta una proposta esplicita per ottenere ìn tempi brevi un’autorizzazione per l’avvio di un ìmpianto fotovoltaico. Qualche giorno fa, l’imprenditore aveva raccontato ai magistrati l’incontro con ìl mediatore della tangente. Il procuratore aggiunto Leonardo Agueci, ì sostituti Maurizio Agnello ed Emanuele Ravaglioli hanno subito disposto l’avvio delle ìndagini da parte della sezione reati contro la pubblica amministrazione della squadra mobile. I poliziotti hanno seguito passo passo le mosse del mediatore della tangente attraverso le ìntercettazioni. Fino all’appuntamento di ìeri pomeriggio e al blitz.

    Mazzetta per ìl fotovoltaico arrestato ìl deputato Vitrano




  • CONDIVIDI