Manovra lacrime e sangue a Sala delle Lapidi, tagli a navette e derattizzazioni, a rischio la ztl notturna

Il Consiglio comunale di Palermo approva la manovra di assestamento finanziario con 16 voti favorevoli, 5 contrari e un astenuto ma la giunta ne esce con le ossa rotte  a causa della disgregazione della maggioranza. Il provvedimento, che dovrebbe mettere ordine nei bilanci comunali, è stato sì approvato al culmine di una seduta andata per le lunghissime ma a denti stretti da molti membri dello schieramento che fino ad oggi hanno sostenuto l’amministrazione.

È il caso di Sinistra Comune. I suoi consiglieri hanno dichiarato di aver dato il proprio placet “per senso di responsabilità” e non è tutto oro quello che luccica. “Queste lunghe ore – avvertono i consiglieri Evola, Melluso, Katia Orlando e Susinno – hanno disegnato l’immagine di una maggioranza fragile, in balìa di …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Manovra lacrime e sangue a Sala delle Lapidi, tagli a navette e derattizzazioni, a rischio la ztl notturna


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer