Maltrattamenti a ex, la Cassazione ribadisce condanna per agrigentino

La Cassazione ha confermato la condanna a 3 anni e 4 mesi di carcere inflitta, per maltrattamenti all’ex compagna, a Ignazio Sciascia, 52 anni, originario di Agrigento ma da tempo che abita a Marsala.

In primo grado, a fine settembre 2017, a condannare l’uomo era stato il giudice monocratico Iole Moricca. Poi, la sentenza fu confermata dalla Corte d’appello di Palermo.

I fatti contestati all’imputato sono relativi ai primi del 2016. E fu proprio in occasione della “Festa delle donne”, l’8 marzo 2016, che l’ex compagna, che adesso ha 30 anni, stanca di subire, decise di lasciare il convivente. In passato, Ignazio Sciascia era già stato condannato sempre per maltrattamenti in famiglia.

In quel caso, vittima fu l’anziana madre. Poi, è stato incolpato di atti persecutori, maltrattamenti e lesioni in danno dell’ultima convivente.


Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Maltrattamenti a ex, la Cassazione ribadisce condanna per agrigentino


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer