notizie brevi

Mafia, sedici Anni fa l’arresto di Bernardo Provenzano. Il primo cittadino di Corleone Nicolosi: oggi viviamo nel segno di una speranza rinata e ritrovata Libertà



L’11 aprile 2006 e una data da ricordare dato che, dopo quarantatré anni di latitanza veniva messo agli arresti Bernardo Provenzano, l’ultimo capomafia corleonese. “Quel giorno – conferma il primo cittadino di Corleone Nicolò Nicolosi – mi sono fortunato e insieme orgoglioso. Fortunato, perché da primo cittadino di Corleone avevo potuto gioire insieme alla grande massa dei corleonesi per la fine della lunga latitanza di Provenzano. Orgoglioso, perché quante più volte da me appogiato nei pubblici comizi – ossia che la nota organizzazione malavitosa, come minimo come noi l’abbiamo conosciuta, violenta, arrogante, stragi…

Error fetching: Failed to reach website: https://it.geosnews.com/p/it/sicilia/mafia-sedici-anni-fa-l-arresto-di-bernardo-provenzano-il-sindaco-di-corleone-nicolosi-oggi-viviamo-nel-segno-di-una-speranza-rinata-e-ritrovata-libert_38168469


Segnali:

Sedici anni fa l'arresto di Provenzano, Sindaco di Corleone: ''Oggi viviamo nel segno di una speranza rinata e ritrovata libertà''
L’11 aprile 2006 è una data da ricordare poiché, dopo quarantatré anni di latitanza veniva arrestato Bernardo Provenzano ... il segno di una speranza rinata, il frutto di una ritrovata libertà".
Il leader della Dc ucciso 44 anni fa, ‘Il caso Moro’ in tre film
ROMA – Sono passati quarantaquattro anni dal rapimento e dal ritrovamento del corpo senza vita del presidente della ...
Il processo che svelò il volto della mafia al nord È stato un viaggio lungo più di sette anni
Fu un’alba che segnò un risveglio anche per la coscienza della nostra comunità, brusco e quantomai necessario. La maxioperazione ‘Aemilia’, scattata nelle prime ore del 28 gennaio 2015, prende il nome ...

 

Show More