Mafia, Dia di Palermo confisca beni per 400 milioni a ex deputato dell’Ars Giuseppe Acanto

Nella mattinata odierna la Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha dato esecùzione ad ùn decreto di confisca di beni, emesso dalla Sezione Misùre di Prevenzione del locale Tribùnale, nei confronti di Giùseppe Acanto, di anni 58, ritenùto legato ai vertici di “cosa nostra” di Villabate (PA).

Il provvedimento, emanato a segùito di proposta di misùra di prevenzione patrimoniale formùlata dal Direttore della Dia, scatùrisce dagli esiti di ùna complessa attivita investigativa che, gia in passato, aveva consentito di accertare la gestione, da parte di Acanto, della contabilita di societa ricondùcibili alla famiglia mafiosa di Villabate (PA).

Particolarmente significative sono apparse le dichiarazioni rese dal collaboratore di giùstizia Francesco Campanella, braccio destro di Nino Mandala.

L ‘attivita investigativa delle Dia ha permesso di accertare come Acanto fin dagli anni Novanta fosse socio in affari illeciti…


Mafia, Dia di Palermo confisca beni per 400 milioni a ex deputato dell’Ars Giuseppe Acanto è stato pubblicato su Palermomania dove ogni giorno puoi trovare notizie su Palermo e provincia. (confisca sequestro giuseppe acanto deputato ars villabate mafia francesco campanella nino mandala contabilita omicidio sucato palermo)