notizie

Mafia a Palermo, l’intimidazione a chi non pagava il pizzo: bambola con proiettile appesa alla porta

#Palermo

I militari dell’Arma di Palermo hanno eseguito 7 arresti nell’ambito di un’operazione contro i Badagliacca, una nucleo familiare di Mezzomonreale con una lunga storia di estorsioni. La polizia ha affermato che il gruppo ha minacciato le vittime con l’uso di armi da fuoco, armi da taglio e ingenti somme di soldi.

Le inchieste hanno portato all’arresto di 7 persone, accusate di associazione a delinquere col fine all’estorsione. Tra loro c’erano alcuni dei boss storici dei familiari Badagliacca, che aveva una presenza significativa nella zona di Mezzomonreale.

I militari dell’Arma hanno eseguito perquisizioni nell’ambito dell’operazione, che hanno portato alla scoperta di armi da fuoco, armi da taglio e ingenti somme di soldi. Secondo le forze dell’ordine, il gruppo aveva messo in atto una serie di estorsioni nella zona, minacciando le vittime con l’uso di armi da fuoco, armi da taglio e ingenti somme di soldi.

L’operazione e stata condotta dai militari dell’arma di Palermo, insieme con le forze dell’ordine di tutta la Sicilia. Gli tratti in arresto sono stati portati in carcere aspettando essere processati.

Gli inquirenti sperano che l’arresto dei Badagliacca possa contribuire a ridurre la criminalità nella zona di Mezzomonreale. La polizia ha invitato tutti coloro che hanno informazioni su eventuali attività criminali nella zona a segnalarle alle autorità.


PAGN3045

Show More

Articoli simili