Losanna-Palermo 0-1 . I rosanero si congedano dall’Europa con una vittoria

    31

    Il Palermo ha la meglio sul Losanna nell’ultima partita della fase a gironi di Europa League.
    Delio Rossi schiera la squadra con il solito 4-3-2-1 proponendo però molte novità di formazione.
    In porta gioca Benussi, in difesa da destra verso sinistra Cassani, Glik, Prestia e Garcia, sulla mediana Nocerino, Liverani e Rigoni, Kasami e Joao Pedro trequartisti dietro Maccarone unica punta.
    Il Losanna invece è disposto dall’allenatore Rueda con un 4-4-2 con Leoni in porta, in difesa da destra verso sinistra Rochat, Katz, Meoli e Sonnerat, a centrocampo da destra verso sinistra Carrupt, Steuble, Celestini e Avanzini, in attacco Silvio e Tosi.

    Il Losanna parte bene e va vicino al gol con prima con Silvio e poi con Avanzini, entrambe le conclusioni vanno fuori di poco.
    Il Palermo, dopo un inizio a ritmi bassi va vicinissimo al gol con Joao Pedro.
    Il giovane brasiliano centra la traversa di piatto destro dopo una mischia in area.
    I rosanero incominciano a giocare imponendo la loro superiore qualità tecnica e creando diverse occasioni.
    La prima con Prestia di testa che impegna il portiere Favre, la seconda con Rigoni che calcia fuori di poco e la terza con un sinistro a giro di Kasami che costringe Favre all’intervento plastico.
    Prima della fine del primo tempo è di nuovo Joao Pedro a sfiorare il gol con un diagonale sinistro che va fuori di un non-nulla.
    Nel secondo tempo il Palermo continua a governare l’inerzia della partita e nel frattempo Delio Rossi sostituisce Cassani con Munoz.
    I rosanero vanno ancora una volta vicinissimi al gol ed ancora una volta ci vanno con Joao Pedro che incrocia di destro sulla respinta del portiere Favre, impegnato prima da Maccarone.
    Nel Palermo fa il suo debutto il giovane Ardizzione, al posto di Nocerino e pochi minuti dopo il cambio è il Losanna ad andare vicinissimo al gol con Fabio Celestini.
    Il mediano ex nazionale svizzero centra la traversa con una splendida conclusione al volo dai trenta metri.
    Dopo questo episodio il Palermo riprende il controllo della partita, senza però creare grossi brividi a parte un tiro di Kasami, che va fuori di poco.
    Dopo una fase di stanca dove a fare notizia sono stati i due cambi del Losanna, il Palermo trova il gol.
    Calcio d’angolo dalla sinistra di Liverani, ottimo terzo tempo di Munoz che di testa batte Favre: 1 a 0.

    Dopo il gol la partita si spegne e le uniche due cose da segnalare sono la sostituzione di Celestini, alla sua ultima partita da calciatore, e l’ingresso del giovanissimo Zerbo, capitano degli allievi nazionali, entrato al posto di Maccarone.
    Il Palermo mette la parola fine a un cammino europeo disastroso, raccogliendo comunque informazioni positive dai suoi giovani, su tutti Kasami e Joao Pedro, giovanissimi classe 92 che oggi hanno mostrato di avere ottime potenzialità.




  • CONDIVIDI