Loris, 30 anni a Veronica Panarello Condanna definitiva in Cassazione


ROMA – E’ stata confermata dalla Cassazione la condanna a 30 anni di reclusione verso di Veronica Panarello, la giovane mamma incolpata di aver ucciso il figlioletto di 8 anni, Loris Stival, occultandone poi il cadavere. Il delitto avvenne il 29 novembre 2014 nell’abitazione di famiglia a Santa Croce Camerina (Ragusa). “Ce lo aspettavamo, se avremo elementi per la revisione faremo istanza”. Lo ha detto l’avvocato Francesco Villardita, difensore di Veronica Panarello.

“Finalmente è finita…”. Così Andrea Stival, padre di Loris, commenta al telefono con il suo legale, l’avvocato Daniele Scrofani, la notizia della sentenza della Cassazione. “La Giustizia oggi – ha commentato il penalista – mette un punto definitivo su questa tragica e drammatica vicenda: è stata la madre a uccidere Loris. Adesso bisogna pensare al futuro”. “Né sorpresa …
Leggi anche altri post su Cronaca o leggi originale
Loris, 30 anni a Veronica Panarello Condanna definitiva in Cassazione


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer