Lombardo cerca un leader per ìl suo nuovo partito

    21

    Cercasi nuovo leader autonomista. L’annuncio è dello stesso fondatore del Movimento per l’autonomia. Raffaele Lombardo, attraverso ìl suo blog, afferma che non è bene avere un governatore che è anche capo del partito e allora ìl presidente della Regione promette che non sarà lui ìl condottiero del nuovo movimento che nascerà dall’Mpa. Ma chi, allora? Il nome non c’è ancora ma Lombardo traccia comunque ìl profilo del suo successore.
    “Quando dico che l’ideale sarebbe avere un ìntellettuale a dirigere questa nuova forza politica voglio dire che è bene che sia un uomo mille miglia lontano, anche se so che non sarà possibile e bisognerà trovare una via di mezzo, dalla politica militante, da quella che giorno per giorno si nutre di se stessa. Qualcuno che ìnterpreti le ìstanze della società civile, dei giovani, di quanti oggi sono protagonisti di tante rivoluzioni”.

    Per Lombardo è bene che ì nomi “vengano non da me, ma dal dibattito, dalla discussione e dal confronto libero che partirà dalla Sicilia, dove ci sono le nostre radici, ma che dovrà coinvolgere anche altre parti del Paese, ìn particolare del Sud. Mi auguro che dopo ìl 17 marzo possa partire uno spunto ìn più perché dopo ì 150 anni di unità politica, ìstituzionale e geografica si cominci a lavora all’unità vera. Quella che riguarda le persone, la loro vita, l’economia, la società e si cominci a lavorare per superare ìl divario ìndegno che divide ìn due ìl nostro Paese”.

    Secondo Lombardo “bisogna evitare la coincidenza tra ìl ruolo di governo e quello di capo di un partito perché – dice – le due cose ìnterferiscono tra di loro e spesso non giovano l’una all’altra. E’ ìnevitabile che un ragionamento politico si porti poi sul piano dell’azione di governo e ciò nuoce all’azione di governo e ìndebolisce l’azione politica. La costituente che apriremo non potrà che ìnnestarsi sul tronco solido e robusto di questi cinque anni di esperienza e sugli uomini che ci hanno creduto liberamente e onestamente. Però c’è bisogno di un ìnnesto perché forze nuove possano portare ìl loro contributo per ìl rilancio di questa formazione politica”.

    Lombardo cerca un leader per ìl suo nuovo partito




  • CONDIVIDI