Licata, l’amministrazione comunale intende concludere un accordo di sponsorizzazione/collaborazione relativo alla fornitura dei tagliandi “Park card”

0
Licata, l'amministrazione comunale intende concludere un accordo di sponsorizzazione/collaborazione relativo alla fornitura dei tagliandi “Park card”
Licata, l'amministrazione comunale intende concludere un accordo di sponsorizzazione/collaborazione relativo alla fornitura dei tagliandi “Park card”

L’Amministrazione comunale di Licata intende concludere un accordo di sponsorizzazione/collaborazione relativo alla fornitura dei tagliandi “PARK-CARD” e alla concessione dello sfruttamento esclusivo degli spazi pubblicitari inseriti negli stessi tagliandi, da sfruttare per la gestione degli spazi di sosta a pagamento nella prima fase di attivazione del servizio . .

Si tratta di una fornitura di almeno 40.000 (quarantamila) biglietti – prepagati, Park-Card, di cui 28.000 da € 0,25 e 12.000 da € 0,50, per la sosta a pagamento rispettivamente di trenta minuti e di un’ora, prevedendo come anni da indicare nella stampa 2020 – 2021 – 2022 e 2023.

L’invito è rivolto a tutti i soggetti pubblici e privati che ritengono di poter essere interessati e che, pertanto, dovranno far pervenire, in busta chiusa, all’ufficio protocollo del Comune, entro e non oltre le ore 12,00 del 14 Febbraio 2020, un’offerta indicando i tagliandi da fornire in numero uguale o superiore a quelli previsti dal progetto.

Le spese contrattuali saranno a carico della parte contraente.

Non sarà consentito, al contraente, di utilizzare gli spazi concessi per messaggi contenenti:

a) propaganda di natura politica, sindacale, filosofica o religiosa;

b) pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale pornografico o a sfondo sessuale;

c) messaggi offensivi, incluse espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia o comunque contrarie all’ordine pubblico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui