Licata, durante blitz militari dell’arma salvano bimbo di 3 anni che stava soffocando (ft e vd)

di Irene Milisenda e Giuseppe Castaldo

Un milione di euro.

A tanto ammonta il danno procurato ad Enel Spa e a Girgenti acque da 24 capi famiglia che avevano fornito abusivamente alle proprie abitazioni acqua e luce.

Lo ha spiegato il comandante dei militari dell’arma di Agrigento, col. Giovanni Pellegrino nel corso di una conferenza stampa appositamente convocata.

Il blitz, compiuto da una cinquantina di militari dell’arma è questo: Ventiquattro persone, residenti in due diverse palazzine di Licata (Ag), sono state arrestate dai militari dell’arma per furto aggravato. I militari sospettavano che in alcuni palazzi ci fossero degli allacci abusivi alle reti idriche ed elettriche. Una cinquantina di militari dell’arma hanno dato corso al blitz e in flagranza di reato hanno proceduto a 24 arresti. In alcuni casi, le bollette non venivano pagate da 7 anni. Il danno, per le società che si occupano della …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Licata, durante blitz militari dell’arma salvano bimbo di 3 anni che stava soffocando (ft e vd)


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer