> Licata, chiedeva il pizzo millantando di essere mafioso: arrestato – Palermo 24h
notizie

Licata, chiedeva il pizzo millantando di essere mafioso: arrestato

Licata, chiedeva il pizzo millantando di essere mafioso: arrestato

AGRIGENTO – «Quando io dico una cosa si deve fare perché in questa zona comando io, altrimenti vi ammazzo e vi prendo a schiaffi». Codesto, ma non soltanto, il tenore delle intimidazioni che sarebbero state utilizzate, nei confronti dei titolari di 2 concessionarie, per farsi dare dei soldi. Con l’accusa di rapina i militari dell’arma del nucleo Operativo della compagnia di Licata, coordinata dal capitano Francesco Lucarelli, hanno arrestato – in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Stefano Zammuto – Calogero Occhipinti, 45 anni, di Licata. Un uomo che, millantando parentele mafiose, – stando all’accusa – avrebbe messo a segno le estorsioni finché era agli fermi domiciliari. A formalizzare la denuncia sono state le stesse vittime delle estorsioni. Il pregiudicato, evidenziando «d’essere da poco uscito da galera», avrebbe chiesto somme che oscillavano dalle 50 alle 200 euro. Almeno cinque – stando sempre all’accusa – le estorsioni

L’articolo intitolato: Licata, chiedeva il pizzo millantando di essere mafioso: arrestato è stato inserito il 2021-05-12 10: 15: 52 dal sito online (lasicilia.)

Originale

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More