> L’Etna si dà una calmata: in alta quota flussi lavici non più alimentati – Palermo 24h
notizie

L’Etna si dà una calmata: in alta quota flussi lavici non più alimentati

L’Etna si dà una calmata: in alta quota flussi lavici non più alimentati

Catania – I flussi lavici nella parte alta della Valle del Bove non sono più alimentati e si presentano in raffreddamento. Lo comunica l’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Permane – aggiunge – una debole e sporadica emissione di cenere dal Cratere di Sud-Est e dalla Bocca Nuova. La cenere si disperde rapidamente in atmosfera. Nei restanti crateri permane un’attività esplosiva. Per quanto riguarda l’ampiezza media del tremore vulcanico, dopo la fase di incremento è ritornata su valori medio-bassi. La sorgente del tremore è ancora localizzata nell’area del Cratere di Sud-Est ad una profondità di circa 2.500 metri sopra il livello del mare, pur mostrando nelle ultime ore un graduale spostamento verso gli altri crateri sommitali: Bocca nuova, Voragine Cratere di Nord-Est. L’attività infrasonicam dopo il moderato incremento, è diminuita riportandosi sui livelli precedenti. Gli eventi infrasonici sono attualmente localizzati nell’area del cratere di Nord-Est. I dati di

L’articolo intitolato: L’Etna si dà una calmata: in alta quota flussi lavici non più alimentati è stato inserito il 2021-02-28 15: 36: 02 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Show More