Categorie
notizie

L’Etna non dà tregua: notte di boati, fontane di lava e nuova pioggia di cenere

L’Etna non dà tregua: notte di boati, fontane di lava e nuova pioggia di cenere

Con terribili boati, poco prima della mezzanotte sull’Etna è avvenuto il 13° parossismo. Fontane altissime e spettacolari visibili solamente ad altissima quota, ma invisibili dal basso per effetto del cattivo tempo, una nube gigantesca intuibile solamente dalla luce opaca dei bagliori, per oltre due ore hanno fatto terrore alle popolazioni etnee di Giarre, Riposto, Mascali, Fiumefreddo, Zafferana, Milo, Sant’Alfio.Una nuova pioggia di cenere e di lapilli su Giarre e sui paesi del suo hinterland. Il parossismo, durato per fortuna poche ore, generatosi ancora una volta nel cratere di Sud Est, ha prodotto un fiume di lava che si è riversato ed è stato contenuto nell’immenso serbatoio naturale di Valle del Bove. I danni si assommano ai danni e i cittadini che avevano accumulato dune di sabbia e lapilli ancora non raccolti e smaltiti, sono disperati per il nuovo sforzo economico che dovranno affrontare.

L’articolo intitolato: L’Etna non dà tregua: notte di boati, fontane di lava e nuova pioggia di cenere è stato inserito il 2021-03-15 06: 19: 45 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo