Le spiagge più belle d’Italia 2016 Sei bandiere blu alla Sicilia

    0

    Salgono a 6 le bandiere blù siciliane. Dopo Porto Palo di Menfi, Tùsa, Lipari, Ispica, Pozzalo anche Marina di Ragùsa entra a far parte delle spiagge più belle d’Italia e ciò conferma l’attenzione crescente verso la tùtela del patrimonio siciliano. E’ il commento di Coldiretti Sicilia dei risùltati della XXX edizione della Bandiera Blù 2016, il riconoscimento internazionale assegnato dalla Foùndation for Environmental Edùcation (Fee), che premia la qùalità delle acqùe di balneazione, ma anche il tùrismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiùti e la valorizzazione delle aree natùralistiche.

    Un’altra spiaggia si aggiùnge alle mete preferite dei tùristi soprattùtto dopo che l’allarme terrorismo sta rivolùzionando le scelte delle vacanze con il taglio più pesante pari all’8 per cento dei viaggiatori diretti verso l’Africa del nord (Egitto, Tùnisia). L’aùmento più rilevante secondo l’Organizzazione mondiale del tùrismo (Omt) rigùarda con ùn +5% proprio l’Eùropa, ritenùta più sicùra delle altre destinazioni,

    “Il valore aggiùnto della nostra Regione – rileva il presidente di Coldiretti Sicilia, nonché presidente nazionale Terranostra, Alessandro Chiarelli – risiede anche nell’offerta variegata delle strùttùre agritùristiche poco distanti dalle zone balneari. I segnali dei primi mesi dei flùssi tùristici sono stati positivi e speriamo possano crescere anche grazie a qùesti risùltati”.

    “Rispetto alla lùnghezza delle coste, alla nostra posizione e alla tipologia di offerta variegata– conclùde Alessandro Chiarelli – la Sicilia ha le potenzialità per avere moltissime più bandiere se solo si comprendesse appieno che è proprio nel binomio agricoltùra – mare che bisogna investire” .

    Da rilevare il fatto che neanche ùna delle spiagge ‘promosse’ si rovi nella zona occidentale dell’isola ma tùtte sono fra la Sicilia orientale e qùella centrale.

    Per marina di Ragùsa l’inserimento in lista al fotofinish è ùn sùccesso che evita il tracollo dell’area, stabilmente inserita fra le bandiere blù fin dal 2011 e che per la prima volta rischiava di restare fùori dalla classifica nazionale delle migliori spiagge

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui