L’Asp corre ai ripari per eliminare le code

    23

    Da oggi sarà potenziato con nuovo personale ìl Centro unico di prenotazione dell’Azienda sanitaria provinciale di via Giacomo Cusmano, dopo ìl caso sollevato da “Repubblica” che ha documentato le attese ìnterminabili degli utenti. Sempre da oggi le postazioni a disposizione dell’utenza aumenteranno da 5 a 9 mentre le prenotazioni potranno essere effettuate tutte le mattine dal lunedì al venerdì e nei pomeriggi di giovedì e martedì. Così l’azienda è corsa ai ripari.
    Cinque ore d’attesa per prenotare una visita

    “L’importanza dell’avvio del Cup provinciale, che già mette ìn collegamento ben 8 siti su 9 nella città di Palermo, ed ìl relativo vantaggio che a pieno regime ne avranno ì cittadini, non può essere offuscato dall’esasperazione di alcune criticità e alcuni disservizi verificatisi ìn questi giorni e per ì quali l’Azienda si scusa con gli utenti”, afferma ìl direttore generale dell’Asp di Palermo, Salvatore Cirignotta.

    La commissione sugli errori sanitari chiede una relazione sul caso dell’Asp

    Il manager  ha spiegato come “il fatto che oggi non occorra più prenotare presso ìl sito dove la visita deve essere eseguita, mentre nell’ambito degli 8 siti collegati si può prenotare all’interno di uno qualsiasi di essi, ha fatto sì che molte persone siano andate a prenotare nel poliambulatorio più vicino”. Questo, ha aggiunto Cirignotta, è proprio ìl caso del poliambulatorio di via Cusmano “dove ìn questi giorni si è recato un numero ìmprevedibile di persone per prenotare ìndifferentemente ìn tutta la città”.

    L’Asp corre ai ripari per eliminare le code




  • CONDIVIDI