La scuola ricorda Borsellino e la strage di via D’Amelio. Azzolina: “Siamo in prima linea per difendere la memoria”


La scuola ricorda Borsellino e la strage di via D’Amelio. Azzolina: “Siamo in prima linea per difendere la memoria” 

Il Ministero dell’Istruzione, il Centro Studi “Paolo e Rita Borsellino”, il Comune di Palermo, la Libera Università degli studi di Enna, l’Associazione “Nati per leggere – Sicilia” hanno organizzato nei giorni 18 e 19 luglio una serie di iniziativa legate al ricordo di Paolo Borsellino e la strage di Via D’Amelio a 28 anni di distanza.

Anche la Ministra dell’istruzione Lucia Azzolina ci tiene a ricordare la triste vicenda e di come la scuola sia un importante avamposto per la battaglia per la legalità: “La scuola è in prima linea nella difesa del valore della memoria. Una memoria che nella lotta alle mafie ha un ruolo fondamentale” – dichiara la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina -.

“Il sacrificio di Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli uomini e donne delle loro scorte ha segnato l’inizio di una fase di nuova consapevolezza e intransigenza, soprattutto tra i giovani. Un cambiamento di cui la scuola è custode e garante”, prosegue Azzolina che conclude il suo intervento ricordando che: “dove c’è la scuola, c’è un presidio di legalità e c’è lo Stato. Siamo al fianco dei docenti e di tutti i lavoratori del mondo dell’istruzione, con impegno e con gratitudine, soprattutto quando operano in zone in cui la cultura della legalità tra i ragazzi va costruita e difesa quotidianamente”.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

Nel corso della mattinata del 19 luglio verranno premiati gli studenti vincitori della quinta edizione del Concorso…

Continue in browser
To install tap Add to Home Screen
Add to Home Screen
To install tap
and choose
Add to Home Screen
Continue in browser
To install tap
and choose
Add to Home Screen
Continue in browser
Continue in browser
To install tap
and choose
Add to Home Screen