La pista nera nell’omicidio Mattarella, l’appello al terrorista Fioravanti: “Collabori”

0
La pista nera nell'omicidio Mattarella, l'appello al terrorista Fioravanti:
La pista nera nell'omicidio Mattarella, l'appello al terrorista Fioravanti: "Collabori"

La pista del terrorismo nero nell’omicidio di Piersanti Mattarella non è mai tramontata. E oggi, a pochi giorni dal 40esimo anniversario, il pm Roberto Tartaglia, ex sostituto procuratore a Palermo ora consulente della commissione Antimafia nazionale, lancia un appello al terrorista nero Giusva Fioravanti.

“Ha iniziato un percorso sociale importante e comunque non può più essere processato per quei fatti, essendo già stato assolto: perciò potrebbe contribuire al raggiungimento della verità”.

Tartaglia è stato titolare dell’inchiesta aperta dal procuratore Francesco Lo Voi sull’attentato all’ex presidente della Regione assassinato il 6 gennaio del 1980 ed ha battuto l’ipotesi della pista nera, killer fascisti a cui si sarebbero rivolti boss di Cosa nostra.

Fioravanti, tirato in ballo nella prima indagine dalle dichiarazioni del fratello e della vedova di Mattarella, è stato processato e assolto in via definitiva dal delitto.
“Il mio non vuole essere un invito a Fioravanti a fare dichiarazioni su quello specifico episodio – dice Tartaglia -. Una persona libera come lui, che partecipa a un percorso sociale molto importante, potrebbe ove lo ritenesse aggiungere dei tasselli per ricostruire alcuni segmenti misteriosi che lo collegano alla Sicilia in quel periodo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui