La minoranza protesta ad Avola per il mancato avvio della refezione scolastica

1
La minoranza protesta ad Avola per il mancato avvio della refezione scolastica

“ Sono trascorsi quattro mesi dall’inizio del nuovo anno scolastico e, purtroppo, a tutt’oggi il servizio di refezione scolastica nel nostro Comune non è ancora iniziato, provocando e causando disagio per centinaia di famiglie avolesi, e per i loro bambini che frequentano la scuola materna e primaria a tempo pieno. Con molti genitori che in assenza del servizio mensa sono costretti giornalmente a prendere i bambini dalle scuole tra mezzogiorno e le 13, non completando così il percorso educativo.” A farsi portavoce dei disagi e delle numerose proteste dei genitori dei bambini che frequentano la scuola dell’Infanzia per il mancato avvio del servizio di refezione, il cui iter della gara di appalto per l’anno scolastico in corso è iniziato l’8 ottobre scorso presso la Centrale Unica di Committenza ( Cuc), sono ancora una volta due consiglieri di minoranza ad Avola che chiedono di sapere tempi certi per l’attivazione del servizio. “Sarebbe ora di dare certezze e capire il motivo di questo continuo ritardo considerato che è stato adottato dal Comune un sistemo semplificato di procedura di gara”, affermano in una nota, Inturri e Sano.

A.D.A.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui